Casa  /   Progetti

Progetti


.

 

Cosa facciamo

Progetti per la Salute Mentale

loghi aiutiamoli + otto per mille

¡ADELANTE! è un progetto clinico-riabilitativo che ha previsto un percorso di co-costruzione di un viaggio all’estero, in Andalucía, da parte di un gruppo di utenti e operatori nell’ambito di alcuni servizi di salute mentale.

I partecipanti al viaggio a Barcellona del 2017 si sono messi all’opera per costruire un nuovo viaggio, tramite un percorso di approfondimento della lingua spagnola, di progettazione, di autofinanziamento, che ha portato al viaggio nelle città di Siviglia e Granada lo scorso ottobre 2018.

Al viaggio hanno partecipato tredici persone: nove utenti in carico a diversi servizi di salute mentale (CPS 5/15 – ASST Santi Paolo e Carlo, Fondazione Aiutiamoli Onlus (Centro Diurno “La Città del Sole” e Residenzialità Leggera “Clessidra”) e Associazione Aiutiamoli – ODV, e tre operatori. Moltissime persone ci hanno però sostenuto e aiutato durante l’intero percorso!

All’interno di una prospettiva di empowerment e recovery, il percorso ha visto attivarsi un gruppo unito nella realizzazione del viaggio, con una presa in carico responsabile del progetto stesso da parte di ciascuno.

Ogni partecipante è protagonista del progetto, ne è artefice e promotore attivo e ciò ha permesso una realizzazione significativamente positiva del viaggio.

Risultati: promozione delle risorse personali (autonomia, autostima, responsabilizzazione, autoefficacia), sociali e relazionali (collaborazione, coesione), crescita personale, potenziamento di reti formali e informali, scambio di buone prassi d’intervento tra servizi pubblici e privati, sensibilizzazione sui temi della salute mentale e dell’empowerment sociale.

I risultati sono stati valutati anche dal punto di vista quantitativo, tramite l’utilizzo del questionario WHOQOL-breve, che ha permesso di rilevare un miglioramento nella valutazione soggettiva della propria qualità della vita e della propria salute sia durante il percorso di quest’anno, sia dal rientro da Barcellona a maggio 2017 al rientro dal secondo viaggio in Andalusia a novembre 2018.

Il progetto ¡ADELANTE!, in continuità con ¡VAMOS!, può dunque costituire un esempio operativo di promozione dell’empowerment individuale e sociale: il viaggio a Siviglia e Granada è stato la concretizzazione dell’intero e lungo percorso riabilitativo svolto ed è stato oggetto di preparazione, d’investimento, di rielaborazione clinica ed anche di condivisione con la società.

Un ringraziamento ai nostri partner ASST Santi Paolo e Carlo e Casa de España Milán.

Progetto sostenuto con i fondi otto per mille della Chiesa Valdese (Unione delle chiese metodiste e valdesi).

dott.ssa Bianca Maria de Adamich
dott. Nicola Taviano

loghi aiutiamoli + otto per mille

¡VAMOS! è un progetto riabilitativo realizzato da un gruppo di tredici persone che si è concretizzato in un viaggio a Barcellona, in Spagna. Protagonisti sono stati nove utenti e quattro operatori, frequentanti Aiutiamoli Onlus, il Centro Diurno “La Città del Sole” e il CPS di viale Puglie 33 (ASST Fatebenefratelli Sacco). Il progetto ha previsto la co-costruzione del viaggio a Barcellona tramite il lavoro di gruppo come importante opportunità di promozione della partecipazione attiva e di contrasto all’isolamento sociale, di incremento dell’autonomia, della responsabilità e della capacità di relazionarsi positivamente con gli altri.

Obiettivi di ¡VAMOS! sono stati: empowerment, promozione dell’autoefficacia e delle skills personali e relazionali, recovery, potenziamento dell’assunzione di responsabilità e dell’autonomia decisionale, promozione dell’inclusione sociale, anche in un contesto straniero, sensibilizzazione sul tema della salute mentale, potenziamento della rete territoriale con i Servizi di cura e scambio di buone prassi d’intervento.

La strategia d’intervento ha previsto la partecipazione al Laboratorio di relazione in lingua spagnola volto alla conoscenza dello spagnolo ed il lavoro congiunto per la progettazione e la realizzazione del viaggio, attraverso una modalità attiva e partecipativa, all’interno di un contesto incoraggiante; il gruppo ha così pianificato il percorso di viaggio, prenotato voli, trasporti e alloggi, programmato le giornate in Spagna, organizzato raccolte fondi utili ad integrare le quote versate da ciascuno per il viaggio, nonché condiviso il percorso con la cittadinanza.

Preziosa è stata collaborazione con ASST Fatebenefratelli Sacco ed in particolare con il CPS di viale Puglie, con Casa de España, con Casa delle Associazioni e del Volontariato, nonché con diversi enti sul territorio che hanno ospitato le varie iniziative.

Infine, il progetto ¡VAMOS! è stato scelto come esempio di buona pratica del fareassieme in salute mentale al convegno “Le parole ritrovate” ed è stato raccontato e condiviso dal gruppo al relativo evento “Il giro d’Italia 2017 – Le parole lasciano spazio ai fatti” presso Palazzo Marino a Milano.

Progetto sostenuto con i fondi otto per mille della Chiesa Valdese (Unione delle chiese metodiste e valdesi).
dott.ssa Bianca Maria de Adamich
dott. Nicola Taviano


Il progetto della vacanza, oltre ad essere un momento di svago e riposo, vuole essere un appuntamento con la “normalità” e soprattutto punta a favorire l’acquisizione o il ripristino di funzioni e abilità sopite a causa della malattia. Da qui il titolo del progetto “Passi che trasformano”, “passi” per favorire la crescita e la consapevolezza delle proprie abilità e risorse, “passi” per arrivare ad una migliore qualità della vita e là dove è possibile, all’autonomia.

Significa offrire anche alla famiglia la possibilità di prendere una pausa dalla gestione quotidiana del proprio caro con tutto ciò che essa comporta dal punto di vista del carico fisico, ma soprattutto psicologico.

Leggi tutto il progetto

19801010_1345758138806376_7611410914084212804_o (1)      19984010_1350405391674984_8511503514642091576_o


19942579_1347658348616355_3110878726049937742_o      19956246_1347658861949637_3294957977303742776_o

Progetto finanziato da UPS Fondation con l’intento di promuovere la coalizione comunitaria nel territorio di “residenza dell’associazione”. Nasce dall’esigenza di favorire interventi volti alla prevenzione. Per iniziare a parlare di salute mentale (perciò sensibilizzare) si è pensato di attivare corsi di formazione legati al mondo artistico (musica con il corso di Dj e fotografia con il corso di Fotografia) aperti ai giovani di Milano.
Altri corsi di formazione sono volti ai volontari (Corso di formazione per volontari nella salute mentale) e rivolti ai famigliari (Corso psico – educazionale per i famigliari).
Attraverso il contatto e l’interazione con persone con disagio psichico è possibile avviare percorsi che vanno dall’integrazione alla sensibilizzazione oppure che mirano alla prevenzione. Il percorso logico è il seguente: se conosco, capisco di più. Se capisco di più ho meno timore e posso chiedere aiuto per me o per altre persone.

Leggi tutto il progetto

30715006_1606951626020358_4057494478280196096_o

19417245_1329094567139400_834594090322202597_o









I concetti di “cura” e “territorio” sono al centro di iniziative ed interventi realizzati da più enti  che aderiscono al Tavolo milanese di coordianamento della salute mentale, che ha contribuito a definire le linee guida per l’attuale piano di zona.

La ricchezza e la diversità delle esperienze in atto mostrano modalità nuove e integrabili che concorrono alla finalità generale di inclusione sociale dei soggetti con disagio psichico maggiore a rischio di emarginazione, avendo come obiettivo non solo questi ultimi ma anche i familiari coinvolti, gli abitanti del territorio e le risorse risocializzanti presenti in esso.

Questo progetto mira a riunire alcuni di questi interventi già avviati, integrandoli nel nuovo progetto “TRA CASA E CITTA’: PERCORSI DI INCLUSIONE SOCIALE”, promuovendone la continuità nel tempo e la maggiore visibilità e permettendo, quindi, una reale “messa in rete”, efficace e concreta.

Leggi tutto il progetto 2017.pdf

14567369_1072833776098815_908137022417407688_o     14524622_1072033689512157_6582968684870818353_o


14500350_1072033732845486_8859949619133040369_o (1)     14500303_1072034466178746_1270573682896387603_o


Foto

BANDO VOLONTARIATO 2018 “Il filo rosso delle periferie: spazi, partecipazione, inclusione”: il progetto si propone come attivatore di un processo: a partire dall’idea di “beni comuni” si intende ridare valore alla presenza di spazi a disposizione della collettività, promuovendo processi di coprogettazione.

Aiutiamoli capofila in rete con Associazione Diversamente Onlus, Associazione di volontariato Caminante, Fondazione Aiutiamoli Onlus, Associazione Città Visibili, Cascina Verde Spes Onlus, Parrochia Sant’Eugenio, CPS ZONA 4-ASST Fatebenefratelli Sacco, Fondazione Casa della Carità “Angelo Abriani”, Fondazione ERIS Onlus, B&B Colordesign

Leggi la sintesi del progetto

La promozione della salute mentale dalla scuola al territorio nasce come sviluppo del progetto finanziato nel 2016. I buoni risultati ottenuti, nonostante le difficoltà di sincronizzazione tra le attività proposte con i calendari e l’organizzazione interna scolastica, ci ha portato a rimanere nella scuola e a sviluppare nel 2017 ulteriori linee di intervento con l’obiettivo di favorire un ampliamento del raggio di influenza delle azioni di prevenzione e sensibilizzazione rivolgendole al territorio e alla cittadinanza, attraverso il connubio di un’informazione corretta, e l’utilizzo dell’espressione artistica quale antidoto al pregiudizio e strumento di integrazione e aggregazione.

Leggi tutto il progetto

logo ApertaMente in Rete


Share This